MONSIGNORI PIERLUIGI POTSY – CONTROCORRENTE

“Pierluigi Monsignori, in arte Potsy, nasce ad Umbertide dove vive profondamente il contatto con se stesso e ciò che lo circonda. Persona brillante e sensibile, mette sempre al centro della vita sentimenti e valori che non escono fuori come parole vuote, ma come contenitori pieni di spirito e gentilezza, alquanto rari oggi giorno.
Contro Corrente è un pesce fatto di mattoni colorati dalla simbologia forte ed importante, incentrata innanzitutto sui valori della famiglia, sul senso di responsabilità e di crescita interiore, morale e spirituale. Contro Corrente è un invito al cambiamento, al ritorno ai valori, ai sentimenti che hanno creato le nostre radici storiche e sociali e assume significati diversi in base alla sua collocazione: il pesce è stato istallato sempre con la testa verso il basso per indicare il suo moto “contro corrente” rispetto ai problemi che affliggono la società moderna. Contro Corrente ha fatto in Umbria un lungo viaggio ed è stato installato nelle più belle piazze delle città medievali: partito da Perugia, ha fatto tappa a Spoleto, Montone, Gubbio, Assisi e Città di Castello, ha collaborato con le scuole della regione, incontrando i bambini che hanno colorato i suoi mattoni esprimendo il proprio senso di famiglia, e si è trasformato in un progetto artistico-culturale, promosso dalla Fondazione Umbra per l’Architettura, (FUA) con la collaborazione di Sistema Museo, Circo Instabile e associazione “Voci e Progetti”. Presente a Prato, al Parco Prato, Contro Corrente è diventato un libro di poesie, edito da Liberodiscrivere (2013): presentato al Festival Internazionale di Palazzo Ducale a Genova, ha ricevuto riconoscimenti personali da parte di Papa Francesco (che ha inviato all’artista una lettera complimentandosi per il lavoro e l’impegno profuso nel sociale) ed assieme a 120 ragazzi di Umbertide è stato inviato ad essere presente alla visita del papa ad Assisi del 2013.”
Tratto da “Me, Riflesso” di Simona Santi.

potsy contemporary wine

  • 20/08/2010 – 20/09/2010 Prima edizione- First edition Umbertide “Plastic Food”
    • 20/11-21/12 Seconda edizione – Second edition Centro per l’Arte Contemporanea Rocca di  Umbertide “Plastic Food Contaminazioni” Rocca of Umbertide Centre for Contemporary Art “Plastic Food Contaminations” for European Week Waste Reduction 2010
    • 26/05/2011-29/05/2011 Porcari – Lucca Ecorevolution
    • 22/06/2011 – 10/07/2011 Terza edizione – Third edition Centro Storico di Marsciano Marsciano Old Town Center
    “Plastic Food Surrounds Us”
    • 27/09/2011 – 29/09/2011 Quarta edizione – Fourth edition Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci-Prato
    Center for Contemporary Art Luigi Pecci – Prato “Plastic Food Agorà”
    • Da Gennaio 2011 – From January 2011 Installazione permanente di Plastic Food presso Museo per l’Arte Contemporanea MAC di Bahia (Brasile) Permanent Plastic Food Installation at the Museum for Contemporary Art “MAC” of Bahia
    • Ottobre 2011 Plastic Food a Diritti in Festa – Centro Servizi Camerali, ex Borsa di Perugia
    • November 2011 Plastic Food to Comune of Marsciano for European Week Waste Reduction 2011
    • November 2011 Plastic Food Umbertide/Bruxelles – Centro Socio Culturale San Francesco Umbertide PG for European Week Waste Reduction 2011
    • November 2011 Plastic Food Bruxelles – Parc De Forest Bruxelles Belgio for European Week Waste Reduction 2011
    • Nel 2010 realizza Non gettare ciò che potresti bere, installazione artistica presso il Comune di Umbertide. L’opera rispecchia quella che è l’attuale politica di sensibilizzazione per la riduzione del consumo di bottiglie di plastica in ambito alimentare domestico e non.
    • Nel 2008 realizza l’opera di landart Natura Morta. In essa viene espresso il disagio nei confronti del periodo storico attuale, fatto di costumi che non rispecchiano più quelli che sono i valori fondamentali dell’esistenza.
    • Sempre nello stesso anno realizza una serie di video fotografici, un omaggio a Mimmo Rotella, fotografa gli strappi delle locandine del circo erose naturalmente dal passare del tempo; un video dedicato agli elementi materici; un video sulla spelndida deposizione del Signorelli posta nella chiesa di Santa Croce in Umbertide;
    • Nel 2007 realizza le due opere di landart Natural White (un percorso di analisi interiore alla riscoperta dei colori e delle forme nella natura) e Plastic Flower ( rivolta ai giovani che, bombardati dagli stereotipi propinati dai mass media, cercano di migliorare la loro immagine e di farsi accettare nell’attuale società attraverso un utilizzo selvaggio di interventi chirurgici puramente estetici. Opera di grande lungimiranza che anticipa di tre anni la legge entrata in vigore nel 2010 che vieta la chirurgia estetica ai minori di 18 anni). Nello stesso anno esegue in forma amichevole ritratti fotografici per il S.A.R. Emanuele Filiberto di Savoia.
    • Esegue il Book fotografico della ditta di Cashmere RARO di Perugia. Gli scatti vengono effettuati nella suggestiva cittadina di Montone, annoverata tra i più bei borghi d’Italia. Nella stessa lacation organizza l’allestimento della Mostra pittorica di Zahir e di Fabio Mancini, esegue inoltre il back stage fotografico del film sulla vita di Braccio Fortebraccio da Montone.
    • Trasforma una delle sue opere fotografiche in un crocefisso su tela per la chiesa della Missione del Mato Grosso. Esegue inoltre il montaggio fotografico del reportage.
    • Partecipa come fotografo di scena per diverse opere di Edoardo Angelo Zigrino per Politheater (associazione teatrale con sede a Città di Castello che da vita a spettacoli di carattere storico e sociale) durante le quali ha l’opportunità di fotografare Valeria Marri , vincitrice del premio come miglior attrice al concorso Prendiamo la parola di Torino.
    • Fotografo Ufficiale del Comune di Umbertide per tre Edizioni di Rock In Umbria.
    • Da Vita al duo musicale Absinthe. La musica del suo cd SOA, viene tradotta in inglese e viene eseguita da un duo chitarra e voce gospel, per un concerto in collaborazione con il Comune di Marsciano.
    • Organizza il concerto del Maestro Gian Piero Reverberi, nella chiesa di San Francesco ad Umbertide, evento unico nel suo genere, l’incasso del quale è stato devoluto alla chiesa per il restauro di opere d’arte. pots.jpg
    • Organizza nel museo civico di Santa Croce ad Umbertide un evento nel il quale i visitatori erano invitati a circolare liberamente attorno alle sculture di Romano Alberti detto il “Nero” avvolti dalla musica dal vivo di N. Paganini.
    • Notte Bianca in Perugia, partecipa alla realizzazione dell’evento “le Divinazioni” all’interno della Rocca Paolina.
    • Collabora con la Televisione Umbria Tv.
    • Organizza, il concerto di chiusura della Festa del Bosco nel Comune di Montone.
    • Da vita all’evento Vasari Racconta il Signorelli nel quale la musica d’archi e la danza si fondono nella rappresentazione di alcune opere di Luca Signorelli.
    • Allestisce l’opera di landart Plastic Minds. Altra opera d’arte rivolta al sociale nella quale si descrive attraverso un manichino la solitudine umana. L’essere umano ha una forte e innata esigenza di comunicare e spesso questa viene negata.

www.plasticfood.it

vino biologico toscana